Ribera: giornata della memoria: in mostra i reperti del deportato Sparacino

999

Giornata della Memoria presso l’istituto comprensivo ad indirizzo musicale “Vincenzo Navarro” di Ribera dove docenti ed alunni hanno allestito una mostra degli oggetti personali di Calogero Sparacino, il militare riberese, internato per oltre due anni in Germania nei campi di sterminio di Nordhausen e di Mittelbau Dora. Saranno esposti nell’atrio della scuola media, diretta dalla dott.ssa Paola Triolo, i lavori didattici, ricerche, poesie e disegni, realizzati dai ragazzi appositamente per conoscere la giornata della Shoa. La mostra rimarrà aperta di mattina, nelle ore didattiche.
Diversi reperti del campo di concentramento, riportati a Ribera come cimeli della barbarie nazista dallo Sparacino, sono stati dati in prestito dalla famiglia del deportato, comparso circa un decennio fa, per la libera fruizione, alla scuola media inferiore affinchè i docenti potessero spiegare l’immane tragedia dei campi di sterminio. Si tratta di oggetti personali, abbigliamento, attrezzi di lavoro dei lager, bandiere, giornali che Calogero Sparacino seppe conservare nascosti nelle baracche e seppe portare in patria dopo la liberazione. Sparacino scrisse pure un articolato libro di memorie e di testimonianze dal titolo “Diario di prigionia”, edito nel 1984. La pubblicazione è diventata una antologia per le scuole.