Chiarimenti in merito alla chiusura della Strada Provinciale 76 “Sciacca –Salinella”

419

Al Presidente della Regione;
All’Assessore per le infrastrutture e la mobilità;

Premesso che

La Strada Provinciale 76 “Sciacca-Salinella”, in prossimità del ponte Carabollace, è chiusa da oltre due mesi in entrambe le due direzioni a causa dell’esondazione di un torrente, il cedimento è avvenuto al Km. 0+800 circa, nel tratto compreso tra il bivio con la Spr n. 10 “ex. Regionale Sciacca – Salinella” e il comune di Sciacca.

Considerato che

La strada in questione risulta essere strategica perché è l’unica che consente a centinaia di proprietari terrieri ed operatori del comparto agricolo di raggiungere i propri fondi i quali, a causa della chiusura della Strada, sono costretti a riversarsi sulla statale 115, allungando notevolmente i tempi di percorrenza.

Considerato inoltre che

Il 18 gennaio 2016 si è svolto un sit-in di protesta degli agricoltori e proprietari dei fondi limitrofi alla strada provinciale 76 che hanno voluto legittimamente far sentire il proprio disagio. Gli stessi, che utilizzano per i trasferimento dei mezzi agricoli la Strada Statale 115, provocano un vistoso rallentamento della fondamentale arteria siciliana, rallentando notevolmente il traffico con la conseguenza di creare pericoli per la sicurezza e viabilità, vista l’altissima densità di traffico che si registra ogni giorno nella suddetta strada;

Per sapere:

se siano a conoscenza di quanto sopra ampiamente esposto e denunciato;
se non ritengano necessario attivarsi affinché gli uffici della Regione preposti provvedano al più presto a convocare il Sindaco di Sciacca, i tecnici del Libero Consorzio Comunale ed i soggetti interessati per intervenire nell’immediato nell’opera di pulizia del torrente e messa in sicurezza del fondo stradale che ha subìto il cedimento.

(L’interrogante chiede lo svolgimento con urgenza)

 Vincenzo Fontana

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO