Calcio 1^ categoria :Derby tra capoliste, Ribera e Cianciana, chi vince va verso promozione

599

Quello di domenica pomeriggio, tra l’Atletico Ribera del presidente Pasqualino Borsellino e il Cianciana del presidente Massimo D’Angelo, sarà un derby tutto agrigentino che si svolgerà a Cianciana tra le due attuali capoliste del girone A di prima categoria. Le due squadre viaggiano appaiate, ma la compagine che potrebbe uscire sconfitta non perderà le chance di vincere il campionato che è ancora molto lungo, con altre 10 partite e con scontri al vertice tra le pretendenti.

D'Amico Giovanni Cianciana
Il squadra riberese, che fu sconfitta in casa al “Nino Novara” nel girone di andata, vorrà rifarsi della battuta di arresto che non ha compromesso il suo cammino. E’ in programma l’utilizzazione in campo dell’allenatore-gicatore D’Anna, reduce da una giornata di squalifica. Mancherà ancora per diverse settimane il bomber Argento per un infortunio e ancora non si sa se il trainer riberese potrà utilizzare il centrale difensivo Campanella e il laterale Surace che sono fermi da qualche turno per infortuni. Capitan Ceroni e compagni ieri sera hanno giocato una partita di allenamento un gruppo di giovanti extracomunitari.
Il Cianciana, che ha la migliore difesa del campionato (solo 6 goal) e qualche problema nella prolificità del reparto offensivo, in settimana si è rafforzato notevolmente con il tesseramento di un giovane attaccante palermitano, Giovanni D’Amico (nella foto), di 24 anni, di Carini, che ha già giocato in Eccellenza e in quarta serie con Carini, Bassano del Grappa e Villanterio ed esordendo a 16 anni con le giovanili del Palermo. La squadra è molto competitiva e giocherà al completo, con il recupero di Greco Ferlisi.
Tra le due società agrigentine vi sono ottimi rapporti, c’è un certo fair play per cui si prevede una partita, importante, non decisiva, da giocare con stima da ambedue le parti.

Cianciana squadra 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here