Ribera: Richiesta di costituzione di parte civile del Comune contro vertici di Girgenti Acque

724

Aumentano i guai giudiziari per i vertici della società Girgenti Acque, la società che cura in provincia il servizio di distribuzione dell’acqua potabile e dei sistemi fognari. E’ stata presentata ieri mattina a Ribera, durante una conferenza stampa dei consiglieri comunali dell’opposizione, vicini all’ex sindaco e sottosegretario di Stato Nenè Mangiacavallo, la richiesta verbale al sindaco Carmelo Pace e all’amministrazione civica di costituirsi parte civile nell’instaurando processo penale presso il tribunale di Sciacca nei confronti dei vertici societari di Girgenti Acque, Campione e Giuffrida, rinviati a giudizio per inquinamento del territorio derivante dai reflui fognari che portano i liquami al depuratore di contrada “Torre”.
La richiesta è stata anticipata dall’avvocato riberese Matteo Ruvolo, già consigliere provinciale, il quale ha dichiarato che il gruppo dei consiglieri comunali dell’opposizione, in via di costituzione in associazione politico-culturale “Alternativamente”, formalizzeranno per iscritto a giorni tale richiesta al primo cittadino Carmelo Pace, alla giunta municipale e all’intero consiglio.
“E’ opportuno che migliaia di utenti, ai quali il servizio di depurazione non è stato reso – ha detto testualmente l’avv. Ruvolo – vengano rimborsati per le somme pagate iniquamente ad una società che avrebbe inquinato terreni circostanti e soprattutto la vallata e il fiume Verdura, a valle dell’area del depuratore. Saranno i giudici a fare chiarezza per cui il Comune di Ribera si dovrebbe costituire parte civile nel rispetto dei cittadini che hanno sborsato somme di denaro”.
La vicenda fa riferimento alla rottura della rete di adduzione fognaria al depuratore, alle aree inquinate per mesi, alle indagini della Procura della Repubblica di Sciacca e al rinvio a giudizio, nello scorso mese di ottobre, dei massimi dirigenti della società agrigentina che gestisce il servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here