Ribera: Fermo da 15 giorni l’orologio municipale

604

Si è fermato alle ore 15,30 di 15 giorni fa l’orologio della torretta del palazzo comunale e gli unici ad accorgersene pare siano stati soltanto i cittadini e i commercianti del corso principale che non sentono più i rintocchi della campana che scandiva l’orario ogni quindici minuti e soprattutto suonava a distesa il “ciccannì” alle 5 del mattino, quando gli agricoltori si svegliano per andare a lavorare nelle campagne.
Le sfere dell’orologio, nei quattro quadranti, sono ferme e nessuno al momento pensa di ripristinare la loro attività. In passato, a fare la buona sentinella sull’orologio comunale c’era il compianto Paolo Di Caro che, impiegato del Comune, la voce calda della radio locale, Radio Torre Ribera, ne curava quotidianamente il perfetto funzionamento. Nel meccanismo qualcosa si bloccava e nel giro di poche ore le lancette tornavano a girare, quasi per magia.
Dopo la sua scomparsa, ci ha pensato in questi anni a fornire una adeguata assistenza, Giusto Marretta, un orafo locale che, di formazione professionale svizzera in quanto emigrato per lavoro oltr’Alpe, con la specializzazione nel recupero degli orologi, ha saputo mantenere in attività l’orologio del palazzo comunale, già in funzione dall’inizio del secolo scorso.
Non si capisce perché oggi ancora nessuno abbia chiamato il tecnico per l’intervento di riparazione. E’ un problema di dimenticanza oppure non si trova un semplice contributo economico per la sua manutenzione. Questo è quanto si chiedono i cittadini riberesi che ci hanno segnalato più volte l‘inconveniente. Oggi con gli orologi i più variegati e i telefonini i più moderni che segnano il tempo, il buon rintocco della campanella, è pur sempre una tradizione da non perdere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here