Cattolica Eraclea: Arrestato il giovane che ha dato fuoco ad una macchina di Girgenti Acque e ha minacciato un dipendente

1196

E’ subito tratto in arresto dai carabinieri per minaccia e danneggiamento il giovane che ieri mattina ha aggredito un operaio di Girgenti Acque e ha dato fuoco con del liquido infiammabile all’automezzo della società che in provincia gestisce il servizio idrico. L’uomo per le ustioni è rimasto ferito alle mani ed è stato ricoverato per le cure del caso in ospedale. Pare che il motivo dell’aggressione possa essere ricercato nel fatto che il dipendente di Girgenti Acque doveva distaccare l’utenza idrica del cattolicese forse per morosità. Da Girgenti Acque arriva, intanto, una smentita e una precisazione nel senso che il suo operaio “stava espletando le consuete operazioni per garantire l’erogazione nelle zone previste dal turno di distribuzione di Cattolica Eraclea e non si  accingeva a “distaccare il contatore idrico”, così come riportato erroneamente in prima battuta. L’aggressore – si legge in una nota di “Girgenti acque” – ha, quindi, teso un agguato premeditato appostandosi in una zona isolata, lontano dalla propria abitazione, dove sapeva che si sarebbe recato l’operatore per effettuare le manovre di distribuzione”.

Il fatto di cronaca allarma certamente perché non è la prima volta che un dipendente della società agrigentina viene aggredito per qualche “tentativo” di distacco idrico. In un recente passato due episodi incresciosi sono capitati a Lucca Sicula e a Campobello di Licata dove gli operatori si accingevano al distacco delle utenze.

In questi giorni, inoltre, sono stati annunciati in alcuni paesi della provincia, in abitazioni private, anche il blocco della rete fognaria sempre per morosità e il fatto ha suscitato preoccupazione tra le amministrazioni civiche che temono per l’igiene pubblica.Cattolica Eraclea la piazza principale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here