Cattolica Eraclea: Per il turismo museo archeologico e tomba del fondatore della città

740

Il museo archeologico di Eraclea Minoa e la tomba del fondatore della città, portati in paese, potrebbero rappresentare il volano per accogliere a Cattolica Eraclea turisti, visitatori, storici e amanti della cultura. Sono queste le proposte di cui si parla in questi giorni nella cittadina. Ad avanzarle sono stati uno storico e un consigliere comunale che ipotizzano l’avvenire economico della cittadina nel turismo e nella cultura.

C

Nei mesi scorsi era stata l’amministrazione comunale a favorire le iniziative di gemellaggi amministrativi, scolastici e culturali con la Francia e la Germania. Stavolta a scendere in campo sono lo storico cattolicese Lorenzo Gurreri che ha proposto alla civica amministrazione di intraprendere  tutte le iniziative utili a riportare in paese i resti mortali e il sarcofago del fondatore della città, il duca Blasco Isfar et Corilles che morì a 65 anni nel settembre del 1615 e fu sepolto a Palermo nel Pantheon della chiesa di San Domenico, in via Roma, in un sarcofago che si trova al centro della parete destra. Il sarcofago, in prezioso marmo nero, fu fatto erigere dalla figlia Giovanna per seppellirvi degnamente entrambi i genitori. Ai lati del sarcofago, sorretto da due leoni, sono incisi gli stemmi di famiglia Isfar, Corilles e Del Bosco e Cajetano.

Il prof. Lorenzo Gurreri ha proposto, anche con un quesito su face book, l’iniziativa storico-culturale in quanto pare che il sarcofago è posto in un angolo disadorno del luogo di culto dei frati domenicani, in seguito allo spostamento dovuto alla collocazione, all’interno della stesa area ecclesiale, nel secolo scorso del mausoleo in onore dello statista Francesco Crispi di Ribera, ministro più volte e presidente del Consiglio dei Ministri. In quella occasione andò smarrita perfino la lapide di marmo, posta vicino al sarcofago, con la scritta in latino. “Oggi si potrebbero portare i resti mortali del duca – afferma don Antonio Nuara, parroco all’Immacolata di Ribera – nella chiesa della mercede di Cattolica Eraclea”.

Il consigliere comunale Giuseppe Vizzi propone un progetto per valorizzare il paese. “E’ un’idea che coltivo da tempo – afferma-  quella di trasferire il museo archeologico di Eraclea Minoa all’interno del palazzo comunale di Cattolica Eraclea per permettere di far confluire un flusso consistente di turisti i quali, dopo aver visitato l’area archeologica di Eraclea Minoa, verrebbero nel comune di Cattolica Eraclea”.

                                              

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here