Burgio : Il Partito Democratico promuove la manifestazione “L’arte è donna”

849

Domenica 25 ottobre 2015 a Burgio, in piazza San Luca, si terrà la manifestazione “l’arte è donna”, promossa ed organizzata dal Circolo del Partito Democratico “Nilde Iotti”.
L’iniziativa è suddivisa in due momenti, il primo  inizierà alle 11.00 e prevede un’estemporanea d’arte. Parteciperanno alcuni artisti locali che dipingeranno  fino alle 16.00. Alle ore 17.00 ci sarà la presentazione del libro “Prigioniera del passato” di Donatella Falco, giovane scrittrice siciliana. Tema del romanzo è la violenza sulle donne. Parteciperanno alla presentazione: Donatella  Falco, dott.ssa Mirella Cudia( psicologa), Accursio Soldano (giornalista), Nelli Scilabra( ex assessore regionale), Mariella Corrao( consigliere comunale), Mariangela Miceli e Letizia Bilella.
Alle ore 19.30 è prevista la premiazione del miglior dipinto.
Prenderanno parte all’iniziativa Giuseppe Zambito, segretario provinciale del PD e Vito Ferrantelli, sindaco di Burgio.
Dichiara Carmenina Bellavia segretario del circolo “Nilde Iotti”: ‘Lo spirito dell’iniziativa è di innestare la cultura del rispetto, della persona, delle idee e della libertà personali, senza prevaricarle. La violenza su una donna è una atto che va criminalizzato. Oggi il circolo del PD di Burgio risponde così al moltiplicarsi di questi atti violenti e da condannare. Quel giorno coinvolgeremo giovani e meno giovani, con loro discuteremo del tema e proveremo con gli autorevoli relatori che interverranno a capire come eliminare la cultura della violenza. Abbiamo voluto dedicare una spazio all’arte e alla creatività, con l’intento di avvicinare più giovani a questa iniziativa’.
Nelli Scilabra, ex assessore regionale all’istruzione, dichiara: ‘Il PD di Burgio ha promosso questa iniziativa per ricordare tutte le donne, le ragazze e le bambine che, in Italia e nel mondo, subiscono violenza e muoiono per il solo fatto di essere individui di sesso femminile. Ma, ribadendo il senso del nostro impegno contro la violenza di genere, vogliamo raccontare anche tutti gli sforzi che le donne, in Italia e nel mondo, stanno compiendo per liberarsi di questa piaga. L’affermazione dei diritti e dell’autonomia femminile, della pari dignità e delle pari opportunità in tutti i settori, compresa l’arte, e’ un cammino lungo ma inarrestabile’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here