Ribera Premio della Vita a mamma coraggio Paola Mirabile di Burgio

4139

Ha appena 18 anni, è una ragazza madre con un bambino di 15 mesi, vive a Burgio, non ha voluto abortire, consegue la licenza liceale, si iscrive all’università e la parrocchia di San Domenico Savio della chiesa di San Francesco d’Assisi le assegna il Premio della Vita, come “mamma coraggio”, e il Rotary Club di Ribera annuncia di pagare le tasse universitarie della ragazza. In chiesa domenica sera a Paola Mirabile, con in braccio il biondo bambino di 15 mesi, l’assistente sociale Giovanna D’Alessandro e Lillo Tortorici hanno consegnato il piatto del premio che da un decennio è dedicato alla memoria di Rosalba Maltese, scomparsa per un male incurabile.

Ribera Premio Mamma Coraggio FOTO MINIO

 

Paola Mirabile, a 15 anni, ha conosciuto un giovane di Burgio, è rimasta incinta, ha tentato di abortire, ma era minorenne, ha continuato gli studi al liceo classico di Sciacca, ha deciso di portare a termine la gravidanza con l’aiuto della famiglia, dell’assistente sociale del comune di Burgio, dell’arciprete don Fabrizio Zambuto, del progetto Gemma del Cav di Ribera, diretto da Maria Gatto, e nell’agosto dell’anno scorso ha dato alla luce il piccolo Giuseppe.

Caparbia e volenterosa, vive con i genitori,  consegue il diploma di licenza liceale, si iscrive a Scienze dell’Educazione dell’università di Palermo, ma la sua vicenda non passa inosservata. La parrocchia diretta da don Lucio Fiore le assegna il premio di “mamma coraggio” e il Rotary Club, in chiesa con il presidente Francesco Montalbano, annuncia che pagherà le somme di denaro necessarie per l’iscrizione e la frequenza universitaria.

La motivazione del premio recita: “Ha permesso che trionfasse la vita sulla morte, e con l’aiuto di familiari, istituzioni, cresce il piccolo e proietta la sua vita verso il futuro”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here