Ribera: Chiesta la riapertura della chiesa e la restituzione dell’immobile delle suore del Boccone del Povero

566

Ennesimo incontro al palazzo comunale tra amministrazione civica, congregazione del “Boccone del Povero”, curia arcivescovile e comitato della festa di San Giuseppe per trovare una soluzione alla riutilizzazione dei locali dell’istituto di via Cusmano chiuso dall’agosto scorso perché le suore sono andate via. Nel corso dell’incontro, presieduto dal sindaco Pace e alla presenza dell’avv. Bisso in rappresentanza delle religiose, sono state formalmente chieste l’immediata riapertura della chiesa di San Giuseppe dove don Gerlando Lentini non  ha più potuto celebrare messa, con la concessione delle chiavi in mano al primo cittadino, e l’immediata cessione alla curia arcivescovile di Agrigento di una parte consistente dello stesso immobile, ex orfanotrofio, al fine di poter eventualmente inserire, presso la stessa casa, un’altra congregazione religiosa, eventualmente anche con una presenza del volontariato locale. La rimanente parte dell’immobile, secondo la proposta avanzata alle Suore Bocconiste che si ostinano a mandare alle riunioni il proprio legale, rimarrà pertanto nella disponibilità della congregazione del “Boccone del Povero”.

Il comitato di San Giuseppe ha evidenziato che la parte dell’immobile di via Cusmano, che rimarrebbe nella disponibilità della congregazione religiosa, dovrà essere utilizzata esclusivamente dalla stessa, in modo conforme alla destinazione urbanistica attuale e non per altre finalità.  Un altro incontro tra le parti è stato programmato presso l’ex orfanotrofio il 19 ottobre prossimo alle ore 10.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here