Ribera: La conferenza stampa di Nenè Mangiacavallo un attacco all’amministrazione Pace

816

La conferenza stampa tenuta da Nenè Mangiacavallo, nella sala convegni “Emanuela e Giovanni Ragusa” del palazzo comunale, il 29 settembre scorso, alla presenza dei consiglieri della minoranza consiliare, ha permesso al leader politico si sferrare un attacco all’a amministrazione civica guidata da Pace “reo” di essere già venuto meno agli impegni elettorali assunti durante la campagna elettorale del maggio scorso.
Ecco gli argomenti trattati da Mangiacavallo, così come il candidato sindaco li ha proposti testualmente esposti.

CELEBRATI TRE CONSIGLI COMUNALI

Ancora nessun risultato utile per la comunità. Non è stato approvato il rendiconto del 2014 né il bilancio di previsione del 2015 in un periodo in cui si dovrebbe approvare quello del 2016. Nemmeno un punto significativo posto all’o.d.g. è stato affrontato.
L’unico risultato ottenuto dalla maggioranza e dalla giunta: l’aumento della tassa sui rifiuti. Ciò significa: Giunta improduttiva, disorganizzata, confusa ed inconcludente.

IN TRE MESI CAMBIATI TRE ASSESSORI

Segno di debolezza e di instabilità.

RIFIUTI

Secondo Mangiacavallo la città è estremamente sporca, abbandonata, piena di erbacce e senza raccolta differenziata nonostante un costo elevatissimo ed ingiustificabile del servizio. “La gestione in house proposta dal sindaco è molto generica, difficilmente applicabile e per partire avrà bisogno di almeno due anni di lavoro di preparazione. Ci dica il sindaco, si chiede Mangiacavallo, come intende gestire il servizio nel periodo che intercorrerà con l’eventuale avvio della gestione in house. E gli otto dipendenti del comune che avrebbero dovuto lavorare come operatori ecologici nei quartieri, dall’indomani delle elezioni, in maniera da pulire alla perfezione, DOVE SONO ???”

GIRGENTI ACQUE

Durante la campagna elettorale Pace aveva detto che si sarebbe liberato subito di Girgenti Acque. L’azienda continua a far pagare bollette salatissime e a staccare contatori ed il sindaco si è limitato a fare approvare in consiglio comunale un documento firmato da altri Sindaci. Mangiacavallo chiede di conoscere quali atti ufficiali ha varato nel rispetto della tanto decantata recente legge sull’acqua pubblica che dovrebbe , a suo modo di dire, liberare Ribera da Girgenti Acque.

CASE POPOLARI DI VIA FANI

Altra accusa a Pace.
“Anche su questo argomento il sindaco ha irresponsabilmente mentito ingannando con facili promesse 60 famiglie sfrattate dalla propria abitazione. L’avevamo detto e lo ripetiamo, alla luce dell’esame delle procedure di gara relative alla ricostruzione delle suddette case, che la data indicata dal sindaco per l’avvio dei lavori di ricostruzione e la promessa irresponsabile di posti di lavoro per i disoccupati del quartiere, NON POTEVA ESSERE RISPETTATA. Cosa sta facendo a favore degli sfrattati? Non ha avuto nemmeno il coraggio di chiedere scusa”.

ESTATE RIBERESE E PIZZA FEST

Altro argomento sollevato da Mangiacavallo è stato quello di Pizza Fest.
Dopo le preoccupanti dichiarazioni del sindaco rese a Mascarella (giornale Momenti) sulla ricostruzione della scalinata di Seccagrande, dopo l’intervista inequivocabile del Capo dell’Ufficio Tecnico Comunale, dopo le dichiarazioni a Momenti di un pubblico esercente sul metodo delle sponsorizzazioni, Mangiacavallo chiede che si faccia chiarezza non solo sugli aspetti economici ma anche su quelli organizzativi ed amministrativi della manifestazione.
“Come mai i fondi destinati ad iniziative per ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI – ha detto Nenè Mangiacavallo – sono stati utilizzati per pagare qualche cantante? E’ scandaloso !!!!!”

Altri argomenti sollevati da Mangiacavallo sono stati:

FONDI DELLA LEGGE 238, PAC ANZIANI E PAC INFANZIA

A tre mesi dalla scadenza della possibilità di utilizzo di questi fondi, più di 300.000 €, non è stato ancora nemmeno varato un programma con il rischio di perdere questi soldi destinati ai disabili ed ai bisognosi.

VALORIZZAZIONE ARANCIA DI RIBERA E ALTRI PRODOTTI DELL’AGRICOLTURA

Sollecitare l’Amministrazione a programmare, in maniera razionale e produttiva, una campagna di promozione dei prodotti agricoli.

VALORIZZAZIONE TURISTICA COINVOLGENDO ANCHE IL FAI DELLA FOCE DEL PLATANI E DEL MAGAZZOLO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here