Santo Stefano Quisquina: L’associazione La Grande Quercia propone un trekking a Montagna Vecchia di Corleone

874

Montagna Vecchia si trova a due km dal centro abitato di Corleone, è posta a dominio delle vallate che degradano verso Entella, Jato, Pizzo Nicolosi e Prizzi, quindi in una posizione strategica eccezionale… La montagna formata da calcarenite glauconitica corleonese ha il suo punto più alto a 1080m slm, presenta per l’80% pareti a strapiombo, l’antica città si estendeva per circa 40 ettari all’interno della cinta muraria. Su Montagna vecchia sono ancora ben visibili le fondamenta del castello medievale che con i suoi 121m x 52m risulta essere uno dei castelli interrati più grandi ed interessanti della Sicilia…

 

Programma

Ore 9.30, ritrovo dei partecipanti a Corleone in Piazza Falcone e Borsellino (Bar Sweet Temptation), e spostamento in macchina per un breve tratto per l’inizio del percorso escursionistico.

L’escursione partirà da c.da Montagna dei Cavalli, affronteremo subito una salitina spezzafiato, e cammineremo lungo il versante a strapiombo che si affaccia ad ovest. Scenderemo verso Il c.le di Giacomobello una fessura larga 10m e profonda 20 ricchissima di vegetazione, utilizzata dalla popolazione in caso di assedio, continueremo o a salire verso Monte Cardellia ed arriveremo in cima a 1260, da li potremo ammirare tutta la catena dei Monti Sicani, il Lago di Prizzi, il Golfo di Castellammare, e ad est in condizioni meteo favorevoli l’Etna.

Ore 16 circa, conclusione della giornata escursionistica, foto ricordo finale e saluti.

 

Info del trekking

Difficoltà: Escursionistica media (sconsigliata la presenza di bambini al di sotto dei 8 anni specie se poco abituati alle passeggiate in montagna); tempo di percorrenza a piedi (escluse pause e fermate): circa 4,5 ore; Tempo complessivo stimato di durata dell’intera giornata escursionistica: circa 7 ore;

lunghezza complessiva: 14 km circa; dislivello max: 519 mt; quota minima: 741 m s.l.m.; quota massima: 1260 m s.l.m.; Tipo tracciato: prevalentemente su terreno libero, a tratti su sentieri battuti da bovini.

 

Note di viaggio

Munirsi di uno zaino e di abbigliamento adeguato: per i percorsi escursionistici si consigliano scarpe chiuse (da trekking o con suola non scivolosa), pantaloni resistenti. Secondo le previsioni del tempo la giornata sarà molto fresca e ventilata, con temperatura intorno a 7°. Durante le ore dell’escursione c’è anche probabilità di pioggia. E’ vivamente consigliato perciò di portare con se abbigliamento adeguato, e quindi munirsi almeno di un giubbotto impermeabile.

Altri suggerimenti, raccomandazioni e avvertenze: in caso di ritardo nella partenza dell’escursione o di perdite di tempo accumulatesi durante il percorso escursionistico per motivi di forza maggiore sarà cura della guida prevedere eventuali riduzioni e variazioni del programma della giornata rispetto a quello previsto.

Si sottolinea che la valutazione sulla difficoltà del percorso si riferisce ad una persona che possegga un minimo di allenamento legato all’attività escursionistica o in genere ad attività fisica e che può divenire comunque più faticosa e/o disagevole a causa delle condizioni psicofisiche, di quelle climatiche e non di meno all’attrezzatura e/o all’abbigliamento non adeguati.

In caso di passaparola si raccomanda ai vostri amici che vorrete coinvolgere di far leggere attentamente questa scheda per evitare che arrivino sprovveduti del necessario equipaggiamento per l’escursione.

L’escursione sarà diretta da Giuseppe Traina.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here