Ribera, Vassallo: “Non ho leader se non i miei stessi concittadini”

646

Non intendo commentare le recenti dichiarazioni rilasciate alla stampa dal collega Paolo Caternicchia riguardanti il Governo Regionale ma alcune delle perplessità da lui formulate, sulla politica locale, meritano un doveroso approfondimento.

Lo voglio subito rassicurare rammentando che lo storico gruppo politico che rappresento in seno al Consiglio Comunale è compatto, assolutamente autonomo, indipendente e non influenzabile da alcuno. I Riberesi mi hanno affidato un ruolo importante che intendo onorare. Gli unici leader che riconosco sono i cittadini.

Ad oggi ho privilegiato un dialogo costruttivo con le altre forze politiche di opposizione ma non esiste un’alleanza organizzata fatta di regole condivise, di rispetto dei ruoli e di progettualità futura.

Credo sia necessario superare i recinti delle recenti coalizioni schierate, le une contro le altre, nel corso dell’ultima campagna elettorale. Non bisogna cadere nell’errore di trincerarsi dietro i dissapori post-elettorali senza alcuno spirito propositivo.

E’ opportuno aprire un dialogo fra tutte le forze politiche e sociali della città per costruire un progetto condiviso e di ampio respiro che possa traghettare Ribera verso la costruzione della futura classe dirigente.

Non parteciperò all’odierna conferenza stampa per segnare una discontinuità con il periodo elettorale con l’auspicio di contribuire ad una nuova fase politica per Ribera.

Ribera, 29/09/2015

Benedetto Vassallo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here