Ribera: Il comune gestirà in house la raccolta dei rifiuti

966

Il Comune di Ribera gestirà in proprio la raccolta dei rifiuti solidi urbani. Lo ha annunciato il sindaco Carmelo Pace, a seguito di una riunione della giunta municipale la cui delibera sarà trasmessa per l’approvazione al civico consesso. Il primo cittadino annuncia che l’amministrazione comunale ritiene che le risorse umane e strutturali del Comune siano fondamentali ed adeguate per potere gestire in house il sistema di raccolta dei rifiuti che avviene in maniera differenziata per consentire la riduzione della spesa che, con la gestione della Sogeir, ha visto negli ultimi anni lievitare in maniera esagerata a carico della cittadinanza e peggiorare la qualità del servizio.

Il provvedimento era nell’aria già da qualche settimana da quando l’amministrazione comunale ha lamentato diversi disservizi circa i tempi della raccolta dell’immondizia, circa il mancato pagamento degli operatori ecologici e circa i mezzi insufficienti di trasporto dei rifiuti a causa dei guasti di alcuni compattatori fermi nelle officine, nonostante il comune fosse in regola con i pagamenti. Il comune di Ribera, nei giorni scorsi, nell’evidenziare come tanti mezzi meccanici fossero bloccati per le riparazioni, aveva lamentato la presenza e le spese sostenute di camion privati presi in locazione per la raccolta dei rifiuti, ad un costo tale da appesantire ancora i bilanci delle famiglie e aveva dato mandato ai propri dirigenti a verificare la sussistenza dei presupposti per chiedere alla Sogeir un cospicuo risarcimento di natura economica per i danni subiti dal punto di vista igienico-sanitario, ambientale e d’immagine.

Andremo a costituire una società locale che potrà chiamarsi “Ribera Ambiente” – ci dice il sindaco Pace – che potrà utilizzare personale e mezzi propri per evitare almeno la lievitazione del costo della raccolta. I mezzi potrebbero essere quelli in comodato della Sogeir o altri compattatori da acquistare. Si tratta di una decisione politica che potrebbe portare in futuro anche alla gestione del servizio idrico cittadino”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here