Alessandria della Rocca, Sebastiano Somma domenica al Festival dell’editoria e della legalità

864

Sarà l’attore Sebastiano Somma il fiore all’occhiello del Festival dell’Editoria, della Legalità e dell’Identità Siciliana in programma in una articolata tre giorni in programma da oggi sino a domenica. Nel chiostro della biblioteca di Alessandria della Rocca domenica sera l’attore di Castellammare di Stabia porterà in scena “Il Principe di Salina” tratto dal romanzo “Il Gattopardo” e sarà accompagnato dai maestri Mauro Carpi e Salvatore Graziano. Con la presenza dell’attore e con il concorso letterario “Kaos 2015” la cittadina montana, guidata dal sindaco Alfonso Frisco, si trasformerà in una piccola capitale della cultura, grazie alla manifestazione che è stata promossa dall’associazione Top Stage, in collaborazione con la civica amministrazione e con il Gal Sicani che, presieduto da Salvatore Sanzeri, ha finanziato l’evento.
I visitatori provenienti da ogni angolo dell’Agrigentino e dell’Isola si ritroveranno tra teatro, libri, musica, conversazioni letterarie, degustazioni, mostre con editori, scrittori, lettori, musicisti, attori, artisti, curiosi, amanti della letteratura e dell’arte, in una manifestazione che negli anni passati è stata realizzata con successo a Montallegro e a Siculiana.
Sono cinque gli scrittori finalisti del concorso “Kaos 2015” che saranno scelti dalla giuria presieduta da Giacomo Pilati. Nella sezione narrativa saranno in competizione Davide Camarrone con “Lampeduza”, Emiliano Ereddia con “Per me scomparso è il mondo”, Alfonso Giordano con “Un giullare alla corte della mafia”, Diego Galdino con “Mi arrivi come da un sogno”, Alessandro Gallo con “Andrea torna a settembre”. Invece, per la sezione racconti, gli autori finalisti sono gli agrigentini Raimondo Moncada, Antonio Fragapane e Michele Barbera. Ad Antonella Vinciguerra verrà assegnato il riconoscimento, per la sezione poesia, per la lirica “Sguardi”.
“La bellezza dei Monti Sicani – afferma Peppe Zambito di “Kaos” – con orizzonti, panorami, personaggi, prodotti tipici e gente comune, si potrà toccare con mano ad Alessandria della Rocca”.