Sciacca: I carabinieri arrestano un riberese per possesso di droga e un margheritese per resistenza a pubblico ufficiale

1971

Durante la notte scorsa i Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno arrestato due persone.
La prima a Ribera, dove intorno alle ore 05.00 di questa mattina, i militari della Tenenza hanno tratto in arresto Ben Kahla Nejib, 25cinquenne tunisino, titolare di precedenti di polizia, poiché a seguito di predisposto servizio antidroga, al termine di una perquisizione domiciliare eseguita presso la sua abitazione sita nel centro riberese, sono stati rinvenuti circa quattro grami di cocaina, sei grammi di eroina, un bilancino di precisione, la somma in contanti di circa 500 euro provento dell’attività di spaccio e vario materiale per il confezionamento dello stupefacente.
Nella circostanza è stato sorpreso all’interno dell’abitazione un cliente rumeno che poco prima aveva acquistato una dose di eroina.
L’arrestato è stato posto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, agli arresti domiciliari.

La seconda a S. M. Belice, dove intorno alle ore 02.30 di questa mattina, i Carabinieri della Stazione e quelli dell’Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto SALADINO Luciano 43enne del luogo pregiudicato noto alle forze dell’ordine. I militari sono intervenuti presso l’abitazione del soggetto per sedare una lite in famiglia poiché il Saladino, in stato di ubriachezza alcolica, aveva tentato di aggredire i suoi familiari. Alla presenza dei Carabinieri, andato ulteriormente in escandescenza e rivolgendosi ai militari con frasi minacciose, il margheritese si rendeva responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. A quel punto, i militari lo neutralizzavano immobilizzandolo e, successivamente, lo conducevano presso la Stazione Carabinieri ove attualmente è ancora ristretto presso le camere di sicurezza in attesa di disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here