Montallegro: giovane salva due vite sulla spiaggia di Bovo Marina

2421

Si trova con alcuni amici sulla spiaggia di Bovo Marina, sente delle grida di aiuto provenienti dal mare, individua padre e figlio in difficoltà tra le onde, si butta in mare e con l’aiuto di un paio di bagnanti porta a riva i due, salvando loro la vita. L’angelo custode si chiama Amerigo Ruzzi che, 24 anni, di Tortoreto, in provincia di Teramo, figlio di un appuntato dei carabinieri in servizio a Giulianova, si trova in vacanza, con il cugino, a Montallegro dai nonni materni.
Amerigo vede un uomo che, in difficoltà in mare, cerca di soccorrere tra le onde il figlio di 8 anni. Non ci pensa due volte a lanciarsi in acqua e a chiedere l’aiuto di altri bagnanti. Raggiunge per primo il bambino, lo afferra per le braccia e lo porta sulla spiaggia. Altri due bagnanti soccorrono il padre del ragazzino che, stremato e a rischio annegamento, per il mare molto agitato, viene portato a riva, tra gli applausi. Per il padre e il figlio, pare con origini nissene e in vacanza sulla spiaggia montallegrese, alla fine, tanto spavento e tanti abbracci per l’azione eroica e tempestiva dei salvatori.

amerigo-ruzzi.jpg1_
Giuseppe Cinquemani ha lanciato un appello sul suo sito “Paese Montallegro Web” per individuare gli altri bagnanti che hanno contribuito al salvataggio e per i quali qualche associazione o l’amministrazione comunale dovrebbe assegnare un encomio per l’atto di coraggio. L’anno scorso a buttarsi in acqua per salvare un paio di bagnanti, che stavano per annegare, è stato il giovane agente di polizia Andrea Chiara, che si trovava in vacanza in paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here