Ribera: Attesa per le sorti dell’ex-orfanotrofio. Due incontri al Comune il 1° e il 9 settembre

842

C’è attesa a Ribera per conoscere le sorti dell’ex-orfanotrofio delle Suore Serve dei Poveri che da qualche settimana hanno chiuso la scuola materna, l’annessa chiesa di San Giuseppe e hanno abbandonato la città e l’azione sociale e di volontariato che svolgevano. Nei prossimi giorni sono in programma due incontri comunali per trovare una soluzione che possa scongiurare il disimpegno della congregazione religiosa e soprattutto possa evitare che i grandi locali di via Giacomo Cusmano, dislocati su tre piani edilizi, possano essere utilizzati da privati e da imprese che vogliono fare businnes su un bene pubblico il cui terreno è di proprietà del Comune di Ribera e la cui struttura è stata costruita in mezzo secolo con i contributi degli emigrati riberesi d’America.
Il primo incontro si svolgerà al palazzo comunale nella giornata del primo settembre quando al palazzo di città si incontreranno l’amministrazione civica e i responsabili del comitato cittadino della festa di San Giuseppe i cui componenti da oltre una settimana presidiano, con striscioni e scritte e anche con la presenza fisica, i locali dell’ex-orfanotrofio e della chiesa di San Giuseppe. Il secondo incontro è stato programmato il 9 settembre prossimo sempre al municipio dove il sindaco dovrebbe incontrare la madre generale della congregazione in arrivo da Palermo.
Per dare in locazione i locali pare che sia necessario, per il cambio della destinazione d’uso dell’immobile, il parere del consiglio comunale. Il residence delle suore di Seccagrande, che era stato già dato in concessione, è stato chiuso in questi giorni.

 

Ribera-striscioni-porta-orfanotrofio-FOTO-MINIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here