Siculiana: Presentazione libro WWF su salvataggio tartarughe

542

Sarà presentato giovedì, alle ore 19, presso il centro per l’ambiente e la legalità “Francesco Alaimo” di Siculiana Marina il libro dal titolo “Salvataggi. Quando il mare chiede aiuto”, nella manifestazione promossa dal WWF Sicilia Area Mediterranea, dalla casa editrice Orme, in collaborazione con il comune di Siculiana. Si tratta del volume scritto da Lucio Biancatelli, coordinatore editoriale della rivista del WWF “Panda”, con la presenza dell’autore che sarà intervistato da Elettra Curto, architetto-ingegnere e da Domenico Macaluso, subacqueo, ricercatore del progetto europeo Archimed.
Durante la presentazione del volume saranno registrati gli interventi di Leonardo Lauricella, sindaco di Siculiana, di Giuseppe Mazzotta, presidente WWF Sicilia Area Mediterranea, di Pier Francesco Rizza, presidente ATS Centro A. e L. “F. Alaimo”, di Fabio Galluzzo, presidente Marevivo-Sicilia, di Mimmo Fontana, presidente Legambiente-Sicilia e di Franco Andaloro, delegato regionale WWF-Sicilia. Il libro “Salvataggi. Quando il mare chiede aiuto” di Lucio Biancatelli porta la prefazione di Fulco Pratesi e i contributi di Antonio Di Natale e di Giuseppe Notarbartolo di Sciara
Il volume del responsabile nazionale del WWF racconta, attraverso le parole dei protagonisti, i salvataggi avvenuti in mare aperto o sulle coste italiane di cetacei e tartarughe marine, squali e mante, specie protette ed emblemi del nostro Mediterraneo. Un inno agli animali più carismatici del Mare Nostrum, ma anche all’impegno e alla dedizione dei volontari, un mondo fatto di passione ed empatia troppo spesso dimenticato. Alcuni episodi riguardano il mare del Canale di Sicilia, le coste agrigentine e le acque e le tartarughe salvate nell’ambito delle isole Pelagie. E’ proprio il litorale agrigentino, tra la riserva naturale di Torre Salsa e le spiagge di Montallegro, Ribera e Sciacca, è diventato ultimamente depositario di diversi nidi di tartarughe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here