Montallegro: Il consiglio comunale approva la riduzione dell’Imu di tre punti

872

Il consiglio comunale ha approvato, a maggioranza con il voto contrario dell’opposizione, la riduzione dell’Imu sui terreni agricoli dal 7,60 per cento al 4,60, cioè tre punti che corrispondono al minimo previsto per legge. E’ stata rideterminata dal civico consesso la Tari con le due rate del 35 per cento cadauna da pagare al 30 settembre e al 30 novembre prossimo.
“Abbiamo cercato di alleggerire al massimo il peso finanziario sul bilancio di tante famiglie – ci ha detto al telefono il sindaco di Montallegro Pietro Baglio – abbiamo confermato che per la seconda casa i cittadini devono pagare il minimo ossia appena il 4,60 per cento. I fabbricati rurali saranno tassati invece con l’aliquota del 2 per mille- Appare molto strano che i consiglieri dell’opposizione abbiano votato contro una riduzione delle tasse per la cittadinanza”.
Secondo calcoli, forse errati, del ministero dell’Interno il comune di Montallegro dovrebbe beneficiare di circa 200 mila euro, ma già il ministero ha ridotto i propri trasferimenti a danno dell’ente locale. Il comune corre il rischio di andare in dissesto finanziario per il mancato trasferimento delle somme destinate al pagamento di 21 unità lavorative, ex articolisti, oggi contrattisti comunali, per i quali il governo della Regione Siciliana ha bloccato il pagamento per il 2013 di ben 381 mila euro. L’ente locale montallegrese potrebbe dichiarare default. Il comune, infine, ha approvato le linee generali per accettare sponsorizzazioni da enti privati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here