Ribera: I lavoratori del consorzio di bonifica annunciano occupazione dell’ente e blocco irrigazione

1675

Minacciano l’occupazione dei locali dell’ente e l’eventuale blocco dei servizi di erogazione dell’acqua per agrumeti e frutteti e nel contempo, assieme ai sindacati di categoria, annunciano lo stato di agitazione della categoria. Sono alcune centinaia di lavoratori del consorzio di bonifica Agrigento 3, i quali, con contratto a tempo determinato e a tempo indeterminato, denunciano a chiare lettere che allo stato attuale l’ente non ha le somme di denaro necessarie al pagamento delle retribuzioni che vanno dallo scorso mese di novembre ad oggi.
Tali rivendicazioni e lo stato di agitazione sono stati proclamati con un documento che le segreterie provinciali della Fai-Cisl, della Flai-Cgil e della Filbi-Uil hanno già inviato al direttore e al commissario del consorzio e al prefetto di Agrigento. L’assemblea dei lavoratori si è tenuta presso il palazzo comunale di Ribera dove il personale ha presentato le diverse problematiche che affliggono la categoria e il comparto agricolo, ha prospettato che per l’anno in corso non c’è ancora alcuna certezza sul numero delle giornate lavorative che gli operai potranno svolgere e ha chiesto un incontro con il direttore generale del consorzio per discutere del problema.
Alla fine, lavoratori e sindacati annunciano una minaccia velata circa una eventuale occupazione della sede consortile e non possono scongiurare il blocco dei servizi e dell’irrigazione di migliaia di ettari di agrumeto, se non sarà trovata una soluzione urgente alle loro difficoltà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here