Ribera : La foce del fiume Magazzolo a Seccagrande è una discarica pubblica abusiva

993

La foce del fiume Magazzolo, alle porte della borgata estiva di Seccagrande, è una discarica pubblica. Alcuni visitatori di Verona, in questi giorni di giugno in vacanza in Sicilia, a Borgo Bonsignore, ci hanno segnalato il grave inconveniente che rappresenta un disastro ambientale e un terribile biglietto da visita per residenti e turisti che con l’estate cominciano ad arrivare nella località che presenta un brutto biglietto da visita.
Parte dell’alveo del fiume, ma soprattutto la strada in terra battuta che costeggia il corso d’acqua è una discarica che registra la presenza di mobili ed elettrodomestici in disuso, servizi igienici ed infissi abbandonati, televisori e pneumatici, materiale edilizio e perfino grossi rami i alberi provenienti da potature. Vi sono perfino sacchi ricolmi di rifiuti urbani di ogni genere. Si tratta di una discarica all’aria aperta, a pochi metri dalle abitazioni estive dei riberesi, dove cittadini incoscienti vanno a depositare di tutto.
Appare chiaro che serve un’operazione straordinaria ed urgente di pulizia del sito, ma serve pure una maggiore educazione ambientale dei cittadini che, invece, di scegliere l’isola ecologica di Ribera, vanno a depositare, per propria “comodità” oggetti e rifiuti sulle sponde del fiume, infischiandosene di cartelli e divieti. L’amministrazione comunale si ritrova ogni anno, ad inizio d’estate, con tale patata bollente che comporta anche una spesa straordinaria per la collettività riberese. Un buon lavoro didattico sarebbe quello di proiettare nelle scuole tali immagini per sensibilizzare gli studenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here