Sport – Automobilismo: Dangelo, agricoltore, commerciante di prodotti agricoli e pilota

1048

La sua professione è quella di agricoltore e di commerciante di prodotti tipici locali, ma la sua passione e il suo hobby sono stati e restano l’automobilismo. Nel 2000, a 50 anni corona il sogno nel cassetto della sua gioventù, acquista una Peugeot 205 rallye e comincia a correre nelle cronoscalate, da 15 anni diventa “Salvatore Volante” e domenica mattina gli sportivi lo vedranno sfrecciare tra i tornanti della cronoscalata di Monte Kronio a Sciacca.
Stiamo parlando di Salvatore Dangelo, 65 anni, di Lucca Sicula, sposato, due figli, agricoltore, produttore e commerciante di prodotti del territorio (arance, olio, vino, conserve di tutti i tipi), tuta rossa, casco blu e Peugeot bianca, con la scritta sul parabrezza “Dangelo”, tra due bandiere tricolori. Dopo 15 anni di intesa attività sportiva, tra rallye, slalom e gimkane, non ha proprio intenzione di smettere, anzi ha un altro sogno quello di vedere correre al suo fianco il nipote Giovanni che oggi ha 15 anni. Vuole correre un altro paio d’anni, per fare da balia al nipote, poi mettersi dietro al muretto e vedere sfrecciare le auto da corsa.

Dangelo Salvatore in fiera
Domenica mattina sul circuito di Monte Kronio tiferà per lui tutta la famiglia che si apposterà sui tornanti del tracciato stradale di Sciacca. “I miei familiari mi sono stati sempre vicini nell’attività sportiva – ci racconta Salvatore alla vigilia della corsa – anche quando hanno assecondato la mia passione per le corse all’età di ben 50 anni. Le macchine da corsa mi hanno sempre appassionato, nonostante mio padre mi portava in campagna a coltivare uliveti, vigneti ed agrumeti. Da piccolo non mi sono persa nemmeno una sola Targa Florio. Sogno tutt’oggi vedere sfrecciare sull’asfalto di Cerda con i loro bolidi Vaccarella, Bandini, Siffert, Merzario, Siffert, Maglioli. Poi già grande e sposato, ho esaudito il desiderio di una vita. Acquistare una Peugeot, farle elaborare il motore e prendere parte alle cronoscalate. Quando vado in giro in Italia e all’estero con mia moglie a vendere olio, arance e conserve chiedo sempre se nelle vicinanze ci sia qualche corsa automobilistica. Donerò la mia Peugeot 205 rallye a mio nipote Giovanni”.
Tanto lavoro in campagna per raccogliere i frutti, tanto impegno nelle fiere per vendere i prodotti trasformati e tanto entusiasmo al volante della sua berlinetta per soddisfare la sua passione ultradecennale. Salvatore Dangelo non guarda mai ai piazzamenti finali, conta sempre di arrivare sotto lo striscione del traguardo, soddisfatto e con il motore rombante.

Dangelo Salvatore tra i prodotti tipici

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here