Ribera: Entrano a scuola, bivaccano, rubano sussidi e vanno via indisturbati

1086

I luoghi pubblici urbani, le sedi istituzionali e anche le scuola sono ormai nel mirino di vandali e di ladri. Succede di tutto, anche il fatto che dei ladri entrino a scuola, bivacchino in classe, rubino dei sussidi didattici e vadano via indisturbati con la convinzione di avere fatto la loro “buona azione” quotidiana. Nella notte a cavallo tra martedì e mercoledì, ignoti, forse dei giovani, dalla piccola corporatura, sono entrati all’interno dell’istituto comprensivo “Francesco Crispi” di corso Umberto I (nella foto), forzando le sbarre di una finestra e bivaccando in classe.
Sono entrati indisturbati dal retro dell’edificio, hanno rotto le inferriate, hanno alzato la serranda, si sono accomodati in una classe, hanno fatto cena a base di gelato, hanno fatto il giro delle aule, hanno aperto e rovistato nei cassetti delle scrivanie e negli armadi dove di solito sono conservati sussidi didattici, hanno portato via alcuni registratori, hanno lasciato degli indumenti (tovaglia e sandali) e se ne sono andati indisturbati.
Ad accorgersi della visita notturna sono stati nella mattinata di ieri gli operatori scolastici che hanno aperto l’edificio dove non vi sono più alunni per la fine delle lezioni scolastiche. E’ stata presentata presso la locale tenenza dei carabinieri la denuncia del dirigente scolastico al fine di individuare vandali e ladri. Un sopralluogo è stato fatto dai militari riberesi. Non è la prima volta che la scuola, nell’anno scolastico appena concluso, viene visitata dai ladri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here