Montallegro: Rubano 2 km di linea elettrica e lasciano parte del paese al buio

634

Nottetempo rubano oltre due chilometri di cavi di rame della linea elettrica di media tensione e lasciano ormai da 48 ore parte delle abitazioni del paese al buio. E’ successo nella notte a cavallo tra mercoledì e giovedì, appena fuori dall’abitato orientale della cittadina, nelle contrade “Mortilla”, “Pileri” e “Carlisi”, sulla strada provinciale che porta alla discarica dei rifiuti solidi urbani “Matarana”.
I ladri con delle scale molto alte hanno tagliato i fili della linea elettrica in ben 17 campate e hanno interrotto la fornitura della corrente elettrica a media tensione alla cabina che, posta in prossimità dell’area attrezzata della forestale in contrada “Costa Domini”, non ha più potuto erogare l’energia elettrica ad una ventina di villini, alcuni abitati dalle famiglie tutto l’anno. Le case sono rimaste al buio con notevoli disagi e danni economici perché in qualche nucleo familiare vi sono dei disabili e in altri caseggiati si trovano collocati degli impianti fotovoltaici che, oggi fermi, arrecheranno perdite di denaro ai proprietari.

cavi 2
Appena scattato l’allarme, sul posto sono arrivati i carabinieri e la polizia municipale di Montallegro per avviare le indagini sul grosso furto. Il sindaco Pietro Baglio ha subito inviato una nota urgente all’Enel di Palermo e al prefetto di Agrigento e nella mattinata di ieri ha prospettato danni e disagi alla sede dell’Enel della città dei templi e si è pure recato in prefettura, con una delegazione di tecnici comunali e di utenti montallegresi.
Con una celerità incredibile, ieri i tecnici Enel hanno effettuato il necessario sopralluogo con la ditta appaltatrice e stanno già lavorando alla progettazione della nuova linea che verrà realizzata con cavi in alluminio, meno appetibili per i ladri. L’azienda, a cui il furto ha causato un consistente danno economico, si sta, adoperando per effettuare il ripristino della corrente a metà della prossima settimana. Il territorio montallegrese è stato depredato più volte dai ladri di rame. Nel marzo scorso è stata rubata la linea che porta la luce alla località balneare di Bovo Marina. Villini e ristoranti sono rimasti al buio. Due anni fa case ed aziende agricole in contrada “Gurra” sono state protagoniste di un altro furto di cavi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here