Ribera: Individuato un animale marino atlantico bioluminescente sulla spiaggia di Seccagrande

5529

Un animale marino, la pyrosoma, di stanza di norma nell’Oceano Atlantico è stato individuato sulla spiaggia di Seccagrande, all’inizio della località Corvo. Si tratta di un organismo, molto simile alla medusa, cordoniforme della lunghezza di un paio di metri e dal diametro di 7-8 centimetri, di consistenza gelatinosa, composto da tanti piccoli puntini di colore viola scuro, iridescenti, ben visibile in acqua di notte.

Pyrosoma Atlantica
E’ stato individuato da un gruppo di camperisti che di norma si fermano sullo spiazzo antistante la spiaggia i quali preoccupati che l’animale potesse essere urticante hanno chiesto l’intervento della capitaneria di porto di Porto Empedocle e di un veterinario dell’Asp di Agrigento. Peppe Saja di Ribera ha fatto intervenire prontamente Domenico Macaluso, ricercatore marino riberese, che, dopo avere consultato la biologa marina saccense Emanuela Falautano, ha potuto appurare che l’organismo, composto da tanti punti aggregati tra loro, appartenenti ai Tunicati, classe Teliacea, proviene dall’Atletico, sarà entrato dallo Stretto di Gilbilterra, non è proprio urticante e di norma vive in acque molto profonde, anche se spesso le correnti marine lo portano in prossimità della spiaggia.
“E’ debolmente urticante per le cellule cnidociti – ci dice il dott. Domenico Macaluso che ha condotto un intero pomeriggio di studio – è la prima volta che incontriamo un tale organismo che ha una caratteristica straordinaria cioè è bioluminescente, molto ben visibile di notte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here