Agricoltura: Ruvolo (Gal), manca modello nuovo per aiutare imprese. Votiamo no

1036

“Ci si aspettava un modello nuovo di agricoltura che guardasse all’Europa e aiutasse le imprese agricole a produrre reddito, ma non lo avete saputo fare e il gruppo Gal, con i distinguo legati alle diverse sensibilità esistenti all’interno del gruppo, voterà no”. Così Giuseppe Ruvolo, senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà e membro della Commissione Agricoltura, intervenendo nell’Aula di Palazzo Madama durante le dichiarazioni di voto sul ddl sulla semplificazione del settore agricolo.

“A fronte di qualche piccolo aspetto positivo legato alla semplificazione e al riordino – ha spiegato Ruvolo -, il provvedimento resta approssimativo e confusionario mostrando tutta l’incapacità del governo di capire cos’è realmente il mondo agricolo. Avevamo proposto degli emendamenti di buonsenso ma dall’Esecutivo è arrivato il totale divieto alla discussione. D’altronde, l’assenza perenne del ministro quando si discute di tematiche agricole la dice lunga, non ha nemmeno il buongusto di presenziare nell’Aula che gli ha dato la possibilità di essere ministro. Spererei in una prossima volta, ma temo arriverà nel 2019, vista l’attenzione che il governo ha per l’agricoltura. Di due miliardi di danni certificati nel 2014 sono stati risarciti 18 milioni di euro, avete fatto operazioni clientelari di basso profilo senza avere una visione complessiva. Sull’etichettatura non avete fatto sentire la voce italiana in Europa per non parlare della sicurezza alimentare per cui le regole che noi rispettiamo non vengono certo rispettate da Paesi come il Marocco o la Tunisia che però esportano prodotti qui da noi tagliandoci fuori da qualsiasi competizione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here