Cattolica Eraclea: Screening cardiologici gratuiti a scuola

842

Sta diventando un’utile tradizione quella dello screening cardiologico gratuito a scuola. Gli alunni dell’istituto comprensivo “Ezio Contino” di Cattolica Eraclea sono stati sottoposti ad una visita cardiologica nel laboratorio scientifico scolastico grazie al “Progetto Cuore” promosso per il terzo anno consecutivo dall’Avis cattolicese, in stretta collaborazione con l’associazione onlus “A cuore aperto”.
Lo scopo dell’indagine e del successivo convegno è stato quello di promozione della salute e di prevenzione delle malattie cardiovascolari nei giovani con un incontro che ha visto impegnati, in una serie di screening cardiologici, l’equipe guidata dal cardiochirurgo prof. Giovanni Ruvolo, riberese, direttore dell’unità operativa di cardiochirurgia al Policlinico Tor Vergata di Roma e presidente dell’associazione onlus “A Cuore aperto”.
“ In molti centri dell’Agrigento assistiamo oggi ad una grande richiesta di salute e prevenzione – ha detto il prof. Giovanni Ruvolo – non tutte le persone riescono ad avere accesso alle visite mediche specialistiche. Per ragione è da tre anni che la nostra associazione svolge gratuitamente attività di volontariato, oltre che in Africa, in Tanzania, e indagini e screening intensamente anche nella nostra provincia, e soprattutto a scuola. Cercheremo di soddisfare tutte le richieste che ci pevengono”.
Prima degli accertamenti sugli alunni, nei locali scolastici si è svolto sulla problematica un convegno al quale hanno preso parte i cardiologi volontari Sandra Vacirca e Fabio Triolo, il presidente dell’Avis Alfonso Trizzino, il dirigente scolastico Annalia Todaro, il sindaco Nicolò Termine, il deputato regionale Margherita La Rocca il dott. Antonino Patti che ha condotto i lavori dell’incontro e tutta la scolaresca con diverse famiglie. Gli alunni che sono stati sottoposti a visita cardiologica sono stati una cinquantina. La stessa equipe cardiologica ha programmato prossimamente altri screening nelle scuole di Montevago, Santa Margherita Belice e Menfi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here