Ribera: L’Enel ha scaricato sabato notte nel fiume Verdura 60 metri cubi d’acqua al secondo

3335

A seguito delle abbondanti precipitazioni che stanno interessando la provincia di Agrigento, Enel, Gestore della Diga Gammauta, in ottemprenza al Documento di Protezione Civile, redatto dal Ministero Infrastrutture – Ufficio Tecnico per le Dighe di Palermo e approvato dalla Prefettura di Palermo, ha dovuto aprire stanotte le paratoie dello scarico di superficie della diga suddetta.
La portata scaricata, per la quale sono stati preventivamente informati tutti gli Enti competenti, tra i quali la Prefettura di Agrigento, intorno alle 2,00 di stanotte ha raggiunto il valore di circa 60 mc/s. Attualmente l’evento di piena è, però, in una fase “calante” e la portata scaricata è di circa 40 mc/s.

Nel fiume Verdura, in realtà, confluiscono le precipitazioni di un’area pari a 435 kmq, di cui solo il 25% interessa la diga. La portata massima scaricata sabato notte, pari a 60mc/s, è meno del 10% della portata massima per la quale la diga di Gammauta è stata progettata e che, quindi, in caso di necessità può scaricare.
Enel ritiene, pertanto, importante sottolineare che non ha nessuna responsabilità sui problemi riscontrati a valle della diga e che, anzi, questa, come tutte le dighe, ha contribuito a tutelare il territorio di valle lasciando comunque defluire in alveo meno acqua di quella ricevuta.