Calcio: Mussomeli-Ribera non si gioca per l’impraticabilità del terreno di gioco. La partita forse rinviata al 28 gennaio

2060

Nulla da fare per Mussomeli e Ribera che non hanno disputato la gara per impraticabilità di campo. La cosa era già nell’aria sin dalle prime ore del giorno quando su Mussomeli ha cominciato ad imperversare un violento temporale che ha reso il “Nino Caltagirone” un vero e proprio acquitrino. Il classico sopralluogo dell’arbitro Madonia con i due capitani, Guastella del Mussomeli e Martorana del Ribera, ha sancito quanto i pochi ed infreddoliti spettatori aspettavano.
Rammaricato Lucio Sapia, allenatore del Mussomeli che era “intenzionato a giocare la partita anche con le pozzanghere, veniamo da una striscia di risultati positiva al massimo ed eravamo preparati e carichi psicologicamente a vincere la gara. Abbiamo avuto una costanza notevole in questo campionato, occupando sempre la parte alta della classifica, secondo le previsioni iniziali del campionato.”
Per Ciccio Talluto, allenatore del Ribera che arrivava a Mussomeli con 5 risultati utili consecutivi “la gara era di quelle difficili, contro una buona squadra qual è il Mussomeli. Alla fine sono contento che la gara non si sia disputata, perché il campo era tropo allagato e i valori delle due squadre non si sarebbero realmente visti in campo. Abbiamo dimenticato il disastroso mese di novembre dove abbiamo perso 5 gare consecutive, adesso abbiamo trovato la classica quadratura del cerchio, ci siamo ricompattati e stiamo venendo fuori pian piano.”
Il Mussomeli sta vivendo una stagione prestigiosa con il “Nino Caltagirone” praticamente inespugnabile (solo una sconfitta) e con un rendimento che è secondo solo alla capolista Marsala, frutto di una pianificazione estiva e dicembrina che sta dando i frutti sperati posizionandosi sempre nelle posizioni che contano e da matricola qual è, il Mussomeli sta facendo sognare i propri tifosi per una posizione di prestigio al primo campionato di Eccellenza. La salvezza, obiettivo primario, sta per essere raggiunta per poi tentare qualcosa di più ambizioso.
Per il Ribera è una stagione diversa rispetto alle aspettative ambiziose di inizio stagione con la squadra di mister Talluto che ha cambiato molto a dicembre (come il Mussomeli del resto) e che sta venendo fuori dalle zone basse della classifica per una salvezza diretta che pare sicuramente alla portata. Sulla data del recupero della gara, pare probabile quella di mercoledì 28 gennaio, ma bisognerà comunque attendere le decisioni della Federazione per sapere la data certa del recupero.
I due allenatori Sapia e Talluto, avevano consegnato le distinte di gara all’arbitro Dario Madonia della sezione di Palermo che doveva essere assistito da Emanuele Ristagno anch’esso da Palermo e dall’ennese Giuseppina Ristagno. Il Mussomeli avrebbe schierato: Randazzo, Corso, Scrò, Costantino Licari, Casisa, Morello, Giannola, Messina, Guastella, Mercurio con la panchina composta da Spanò, Spoto, Genuardi, Calì, Corbetto, Atia e Mangiapane. Dal canto suo il Ribera avrebbe cominciato la gara con Cascione, Grippi, Margarini, Licata, Lepre, Ciancimino, Lala, Li Greci, Coco, Martorana, Cardovino; in panchina Strano, Puma, Buonocore, Pontillo, Giaretti, Cannata, Indelicato.

RINO PITANZA