Cattolica Eraclea: Il presepe del quartiere “A Grazia”

2355

Nel prosieguo della tradizione, in occasione della festività del Santo Natale, si rinnova in Cattolica Eraclea la manifestazione del presepe vivente. Quest’anno la Sacra Famiglia è rappresentata da un intero nucleo familiare cattolicese (Pietro Asaro, la moglie Giusy Ferraro e il bambino Mauro), mentre personaggi viventi sono i tre Re Magi. La manifestazione,voluta da don Nino Giarraputo e da don Giuseppe Miliziano, unitamente al comitato cittadino, è un momento di aggregazione sociale e religiosa che fa sentire in ogni famiglia la presenza della nascita di Gesù in un clima di festosa atmosfera natalizia. Tante famiglie hanno assicurato la propria partecipazione con nuove forme di attività e mestieri generando così un attrattiva turistica nel quartiere “A Grazia”, tra i più antichi e caratteristici del paese, che viene in tal modo rivalutato nei tipici vicoli paesani. Agricoltori e produttori locali offrono dei prodotti tipici a migliaia di visitatori.
E’ coinvolta tutta la cittadina e tanti cattolicesi hanno preparato i costumi tradizionali che indossano e hanno acquistato oggetti ed attrezzature per rivitalizzare un’area urbana che offre la propria fisionomia religiosa e sociale. La raccolta di doni e generi alimentari è destinata ai giovani che vivono nelle case famiglia della provincia.
Il programma ha visto ieri sera, 24 dicembre, dopo la messa di mezzanotte, la partenza dei fedeli da piazza Botteghelle per la grotta della natività, il 28 dicembre la messa nella chiesa di Sant’Antonio Abate per la festa della Sacra Famiglia dedicata all’associazione “Il Sogno di Giusy” di Ribera che sarà presente a Cattolica Eraclea con i propri componenti, con benedizione del presepe sul sagrato, e il 6 gennaio la partenza dei Re Magi, Giuseppe Russo, Carmelo Moscato e Salvatore Sciascia, dalla chiesa di Sant’Antonio Abate e la concelebrazione eucaristica nella chiesa del Purgatorio.