Agrigento: ‘black out’ degli studi professionali. Oltre 200 studi per circa 400 professionisti fermi

857

“L’adesione al “Day off: io spengo lo studio” è stata alta nell’Agrigentino, oltre 200 studi per circa 400 professionisti hanno interrotto l’attività lavorativa ieri: è con rammarico che registriamo l’alta partecipazione alla protesta, perché è il segno che la situazione è davvero grave”.
Lo ha detto Massimiliano Trapani, presidente dell’Ordine degli architetti di Agrigento che, con i propri iscritti, ha aderito alla protesta per rivendicare il diritto a compensi certi, a un’adeguata retribuzione, alla dignità del lavoro, a leggi semplici ed efficaci, all’apertura del mercato del lavoro pubblico.
“Abbiamo purtroppo testato la situazione e la fotografia fornita dal grande numero di professionisti partecipanti ad Agrigento e provincia restituisce una situazione di profondo disagio, segno che l’emergenza è superata e rasentiamo ormai l’indigenza. Queste centinaia di professionisti, con le rispettive famiglie che dalle loro attività lavorative traggono sostentamento, chiedono a gran voce ai nostri rappresentanti politici di essere ascoltati – ha aggiunto Trapani – chiedono che si parli di riforme serie, che si trovino risposte”.