Lucca Sicula: La morte dell’utente per Rifondazione Comunista è una tragedia

1261

In merito alla tragedia avvenuta a Lucca Sicula pochi giorni fa, interveniamo per manifestare tutta la nostra indignazione.

E’ commovente vedere con quanta solerzia Girgenti Acque si sia premurata di precisare quanto essa stia operando nel rispetto delle regole, chiedendo di evitare strumentalizzazioni e polemiche nel rispetto della famiglia del defunto. 

Il rispetto per le persone si deve avere innanzitutto quando sono vive! Quanto rispetto si ha quando si decide di privare i cittadini di un bene fondamentale per la vita e la dignità?

E’ in corso una vera e propria macelleria sociale, e i colpevoli ci sono ed hanno un nome. Da una parte Girgenti Acque che effettua tagli delle utenze assolutamente incostituzionali, dall’altra i sindaci che non svolgono la loro funzione di controllo, tramite l’Ato idrico.

E’ inutile adesso cercare di “rimediare” con incontri e tavoli tecnici vari, quando si opera fregandosene dei diritti primari degli altri esseri umani occorre assumersi le proprie responsabilità.

“Per quanto voi vi crediate assolti, sarete per sempre coinvolti”.

 

Rifondazione Comunista
Federazione di Agrigento