Ribera: Le piogge temporalesche allagano l’impianto di sollevamento di Seccagrande

1670

Se le piogge temporalesche nella notte a cavallo tra giovedì e venerdì non hanno arrecato danni all’abitato di Ribera, invece, a Seccagrande la tempesta d’acqua ha investito il litorale e ha allagato totalmente l’impianto di sollevamento fognario posto alla periferia orientale della borgata, provocando seri danni alla struttura.
Per tutta la giornata di ieri operatori di Girgenti Acque e tecnici dell’Enel hanno lavorato sull’impianto prima per svuotare l’area sotterranea l’impianto e poi per mettere in sicurezza l’impiantistica elettrica che è rimasta sott’acqua per 24 ore.
Pare che siano saltati completamente tutti i quadri elettrici con tubazioni e fili provenienti dalla vicina cabina. Tutti i cavi di collegamento ai motori sono andati in tilt, forse bruciato da corto circuito. Acqua piovana frammista a sabbia in tutti i locali dell’impianto che stanno per essere svuotati.

Seccagrande mezzi davanti l'impianto di sollevamento di  Seccagrande
Superlavoro per tecnici ed operai. Ancora non è stato fatto un accurato sopralluogo per accertare i danni causati dall’acqua piovana, ma vengono previsti tempi non decisamente brevi e costi notevoli per il ripristino totale dell’impianto che ha il compito di pompare i liquami fognari delle abitazioni di Seccagrande verso l’impianto di depurazione di contrada Torre.
Sull’impianto di sollevamento di Seccagrande pesa, come una mannaia sulla testa, l’eventuale arrivo delle mareggiate della stagione invernale perché l’acqua marina ha eroso spiaggia e costa ed è arrivata a pochi metri dalla struttura fognaria.