RIBERA 5 STELLE: LE 2000 FIRME PER L’ACQUA PUBBLICA VARCANO LE PORTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

1109

Dopo una lunga serie di iniziative in favore del ritorno all’acqua pubblica, gli attivisti del Ribera 5 Stelle, nel ringraziare ancora una volta i 2000 cittadini riberesi che hanno firmato la petizione per la risoluzione della convenzione dell’ATO idrico e lo stop definitivo ai rapporti con Girgenti Acque, intendono portare all’attenzione di tutti che il suddetto tema è stato inserito all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale (in programma mercoledì 24 settembre alle ore 19:00 salvo eventuali rinvii dell’ultima ora). Essendo a nostro avviso una tardiva ma comunque importante presa di coscienza della classe politica nei confronti dei cittadini e delle attività svolte dal Movimento per evidenziare gli innumerevoli disagi recati ai cittadini dal servizio idrico privato e le irregolarità e la inadeguatezza di questa gestione, il cui culmine è ben rappresentato dalle 2000 firme raccolte dagli attivisti 5 Stelle presso i riberesi poco più di un mese fà. Esprimiamo un cauto ottimismo, in attesa dell’esito della discussione del consiglio comunale (che seguiremo di persona) e invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare all’assemblea comunale che potrebbe significare una rottura decisiva verso il ritorno alla gestione pubblica di questo bene primario.

Cogliamo l’occasione per informare il paese che per i Comuni la cui rete idrica è gestita da Girgenti Acque, è possibile chiedere il rimborso delle spese sostenute dai privati per gli interventi effettuati nei tratti di collegamento tra rete e punto d’utenza. Inoltre intendiamoportare all’attenzione del consiglio comunale (pretendiamo una risposta in seduta) uno degli ennesimi aspetti oscuri della vicenda Girgenti Acque e cioè il pagamento da parte della ditta della TOSAP. La Convenzione di Gestione tra ATO di Agrigento e Girgenti Acque del 27/11/2007, all’art.4 comma 3 recita: “Grava sul Gestore la responsabilità derivante dalla gestione delle opere affidate che restano di proprietà degli Enti locali, e di quelle successivamente affidate o realizzate direttamente dal medesimo”. Anche il Ministero delle Finanze con circolare del 20/01/2009 ha confermato che ciascuna società che fruisce, a qualunque titolo di dette infrastrutture deve corrispondere direttamente al competente Ente locale gli importi dovuti a titolo di TOSAP o di COSAP calcolati sulla base del numero delle proprie utenze anche se non sono titolari delle infrastrutture con le quali si realizzano le occupazioni stesse.” In poche parole Girgenti Acque S.p.A. deve pagare ai comuni dell’ATO AG9 la TOSAP per il servizio idrico integrato (pretendiamo chiarimenti a riguardo in seduta). Osserviamo con attenzione, nell’augurio che presto i cittadini non siano più obbligati a pagare le pantagrueliche cifre delle bollette di Girgenti Acque. Appuntamento al consiglio.

 

Ribera 5 Stelle

Francesco Zambuto

Roberto Lino

Vincenzo Rossello

Amedeo Riggi

Lillo Manto

Rosetta Caronia