Teatri di pietra: “Melodia primordiale” domenica 10 agosto ore 19.30

1318

Nell’area archeologica di Eraclea Minoa oggi al tramonto, con inizio alle ore 19,30, andrà in scena, davanti la cave antica del teatro greco, l’opera musicale “Melodia Primordiale – Demetra e Kore”. Si tratta di uno spettacolo di affabulazione che vede in scena Paola Pace accompagnata dal vivo dal musicista Sergio Calì (percussioni, toys e marimbe) . Il lavoro artistico è costruito con una modalità essenziale, ma intensa e ritmata. Tra le fonti essenziali, da cui è tratto il testo, va citato “Il Ratto di Proserpina” di Ovidio, con l’immagine fantastica della Trinacria che grava sul corpo del gigante Tifèo che, furioso, erutta lava e fuoco.
Gli spettatori, che quest’anno sono abbastanza numerosi, potranno assistere, in poco meno di un’ora di rievocazione-preghiera ancestrale, racconto, suggestione e musica per un testo ambientato nell’antica Sicilia greca, terra di culti, misteri e iniziazioni, tra prati fioriti di narcisi magici, inferi che si spalancano improvvisamente. L’ira furiosa della Grande Madre Demetra, a cui rapiscono l’amata figlia Persefone, genera la ricerca, il ritrovamento, la soluzione; Demetra, dea delle messi e dell’oblio, farà seccare tutto il raccolto del mondo fino a quando Zeus non si deciderà a scendere a patti con il fratello Ades, re dell’oltretomba, e farà ritornare la fanciulla Kore nove mesi l’anno, ritorno che coincide con la primavera.