Il M5S presenta il 19 maggio a Ribera il fondo per il microcredito

1325

 

Nasce il Fondo per il Microcredito per le imprese, creato dai deputati regionali Cinquestelle con la restituzione del 70% dei loro stipendi. E’ una realtà, da lunedì 12 maggio le piccole e medie imprese potranno presentare domande per la concessione dei finanziamenti.
Saranno finanziamenti con tassi bassissimi (1,6 per cento e 3,7 per cento per i soli settori pesca ed agricoltura); ma, soprattutto, per l’accesso al credito non ci sarà bisogno di alcuna garanzia personale perché, in caso di insolvenza dei debitori, interverrà il fondo con i tagli alle indennità dei portavoce del Movimento – come spiegato alla stampa da Claudia La Rocca, Matteo Mangiacavallo, Giancarlo Cancelleri, Francesco Cappello e Giorgio Ciaccio in conferenza stampa all’ARS.
Le domande potranno essere presentate online sul sito www.sicilia5stelle.it o attraverso l’assistenza del Movimento 5 Stelle di Ribera.
I prestiti saranno a disposizione di imprese, anche individuali, che abbiano sede legale in Sicilia e che abbiano in cantiere nuovi progetti o anche semplici acquisti di attrezzature. L’importante è che siano finanziamenti eticamente compatibili. Saranno bocciate, ad esempio, richieste di prestiti per slot machines o per incentivazioni al gioco di azzardo.
Le somme andranno da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 25.000 euro. Il Fondo di garanzia, parte con una dotazione iniziale di un milione di euro, “ma con l’effetto moltiplicatore stabilito con Banca Etica – ha detto Ciaccio – è come se fossero già tre milioni. Senza considerare che il fondo interverrà soltanto per sanare le eventuali rate insolute e si andrà rigenerando di mese in mese, ad ogni restituzione di stipendio”.
Gli istituti che gestiranno il fondo saranno Banca Etica, Impact Hub Sicilia e la Fondazione Comunità di Messina Onlus, i quali, si occuperanno anche della selezione delle domande di credito in base al merito. Verrà garantita l’attività di supporto al destinatario del microcredito sia in fase di presentazione della richiesta di affidamento (assistenza ex-ante) che nel periodo di restituzione del prestito (assistenza ex-post).
“Con questa operazione – ha detto Ciaccio – possiamo sbloccare l’erogazione dei fondi Jeremie che finora sono rimasti congelati per la difficoltà delle imprese a fornire idonee garanzie. Le domande potranno essere inviate già da lunedì tramite il sito www.sicilia5stelle.it, dove sono contenute le informazioni di base e che reindirizzerà al sito che permetterà l’avvio della pratica per le successive valutazione di merito”.
“Questa operazione – ha detto Cappello – non risolve certo tutti i problemi della Sicilia, ma è un fatto concreto che dà l’esempio. E’ la dimostrazione che 14 perfetti sconosciuti possono concretizzare un’idea”.
Per il comune di Ribera, il Meetup Ribera 5 Stelle mette a disposizione un numero di telefono: 3208563779 (Roberto Lino) 3407513011 (Vincenzo Rossello) e un indirizzo email: m5s.ribera@gmail.com (Amedeo Riggi), per conoscere tutte le informazioni sul fondo e per ricevere assistenza per la presentazione delle domande. Il fondo verrà presentato nel nostro paese giorno 19 maggio presso la sala convegni municipale di Ribera.

 

Movimento 5 Stelle Ribera

Roberto Lino

Francesco Zambuto

Amedeo Riggi

Lillo Manto

Vincenzo Rossello

Rosetta Caronia