Santo Stefano Quisquina. Consiglio stasera per elezione presidente e vice

1853

E’ stato veloce il neo sindaco di Santo Stefano Quisquina, Francesco Cacciatore, che a dieci giorni dalla consultazione elettorale ha nominato tutti gli assessori e ha assegnato loro le deleghe di squadra amministrativa. Tra l’altro, stasera, alle ore 19, è convocato il consiglio comunale che dovrà procedere alla elezione del presidente e del vicepresidente del civico consesso. Durante la riunione municipale si procederà all’insediamento dei consiglieri comunali, alla convalida degli eletti, alla possibile surroga e al giuramento del neo primo cittadino.

Proprio Francesco Cacciatore con propria determina ha nominato assessori Laura Massaro, Giuseppe Mortellaro, Daniele Traina e Ignazio Schillaci. Queste le deleghe assegnate dal sindaco assessore per assessore. Laura Massaro, docente di scuola dell’obbligo, vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali, Pubblica Istruzione, Famiglia, Attività Ricreative e Politiche Giovanili.  Daniele Traina, architetto, libero professionista, assessore alla Viabilità, Patrimonio Comunale, Ecologia e Ambiente, Protezione Civile e Sviluppo Territoriale. Giuseppe Mortellaro, libero professionista, assesspre con deòlega alla programmazione Economica e Bilancio, Sviluppo Locale, Turismo ed Attività Produttive. Ignazio Schillaci, docente di liceo, assessore all’Urbanistica, Beni Culturali e Comuni.

Il sindaco cacciatore ha trattenuto per sé le deleghe al Personale, Polizia Municipale, Efficienza della Macchina Amministrativa e Processi partecipativi. Il presidente e il vicepresidente del consiglio comunale saranno eletti secondo gli accordi che sono stati stabiliti tra le forze politiche all’atto della composizione della lista civica che poi ha vinto le elezioni amministrative.

Pare che la civica amministrazione neoeletta voglia dare un segnale preciso di trasparenza e di servizio. La giunta comunale si è ridotta l’indennità del 50 per cento, mentre il sindaco avrà decurtata la retribuzione del 30 per cento.