Calcio Ribera: primo e secondo posto al campionato nazionale CSEN

1801

Alla ribalta il calcio giovanile di Ribera che conquista un primo e un secondo posto ai campionati italiani CSEN che si sono svolti a Rossano Calabro.

Si tratta delle squadre di calcio allenate da Francesco  Talluto che si sono affermate nelle categorie “Piccoli Amici” ed “Esordienti a 7” su un gruppo complessivo di ben 62 società di calcio che sono state presenti in Calabria con circa 900 atleti giovanissimi.

La squadra Città di Ribera “Gli Amici di Daniele”, che raggruppa i calciatori del 2004-2005, ha battuto in finale i ragazzi dello Sporting Club di Corigliano per 1-0. A segnare il goal è stato Alessandro Pontillo. Ha conquistato il titolo di campione nazionale, con medagalia d’oro, per la felicità de tecnico Talluto e delle famiglie dei ragazzini alcune delle quali hanno seguito la squadra in Calabria.

Nella categoria “Esordienti a 7” , sempre, la squadra Città di Ribera, che presentava i mini calciatori degli anni 2000-2001, è stata battuta per un soffio per 3-2 dalla società pugliese del maglie 2000. In finale i ragazzi riberesi sono arrivati secondi (medaglia d’argento) in una finale coinvolgente dove i goal per la squadra agrigentina sono stati segnati da Mario Caltagirone che ha realizzato una doppietta.

Grazie ai titoli conquistati dalle squadre riberesi, che fanno parte della Scuola Calcio di Francesco Talluto, diversi piccoli calciatori si sono messi in evidenza nella ribalta nazionale. Difatti,  Alfonso Rizzuto e Alessandro Pontillo sono stati giudicati rispettivamente migliore portiere e migliore giocatore del campionato nazionale CSEN, nella categoria “Piccoli Amici”. Invece,  nella categoria “Esordienti a 7”  i premi nazionali come migliore giocatore e migliore portiere del torneo italiano sono andati rispettivamente a Giuseppe Di Salvo e ad Alessandro Marturano della stessa società riberese. Un altro premio nazionale è stato assegnato a Mattia Talluto come migliore giocatore baby.

“Si tratta di una grande soddisfazione – ci dice l’allenatore Francesco Talluto, già calciatore del Ribera – non solo per le famiglie, ma soprattutto per il calcio giovanile della città che già l’anno scorso ha riscosso dei premi italiani nella stessa manifestazione”.