Calcio giovanile Csen, 7 associazioni ai campionati nazionali in Calabria

1569

Saranno ben sette le associazioni agrigentine che prenderanno parte ai prossimi campionati nazionali di calcio giovanile Csen che sono in programma a Rossano Calabro in provincia di Cosenza dal 5 al 9 giugno prossimo. La presenza agrigentina è rafforzata dal fatto che la manifestazione sportiva nazionale è stata organizzata come negli anni scorsi, da Salvatore Rizzo di Grotte e da Amabile Bonafede di Ribera, rispettivamente presidente regionale della Sicilia e dirigente nazionale del Centro Sportivo Educativo Nazionale che ha sede a Roma

Le squadre che arriveranno in Calabria da tutte le regioni d’Italia saranno circa 80, di cui una nutrita delegazione sarà rappresentata dalla Sicilia. In particolare, dalla provincia di Agrigento partiranno alla volta di Rossano Calabro le seguenti società: Favara 93, Città di Ribera”Gli amici di Daniele”, Invicta Amagione di Agrigento, Athena Agrigento, Trinacria di Porto Empedocle, Gattopardo di Palma di Montechiaro e Favara 84.

«Si prevede la presenza di almeno mille atleti di tutta la penisola – ci dicono i dirigenti Amabile Bonafede e Salvatore Rizzo che hanno organizzato con un certo successo le edizioni nazionali passate – ben 80 saranno le squadre. Saranno assegnati i titoli di campioni d’Italia delle categorie piccoli amici, pulcini, esordienti a 7, esordienti, giovanissimi, allievi a 5 e allievi. Per le squadre e i dirigenti è in programma la permanenza presso un villaggio turistico “Nausicaa”, una struttura a 5 stelle dove tutti troveranno ogni confort”.

Il 5 di giugno è in programma la serata inaugurale della manifestazione, con la presentazione di tutte le squadre che hanno dato l’adesione. Si calcola sommariamente che saranno presenti ai campionati italiani di calcio giovanile dai 1200 ai 1500 ragazzi. La passata edizione ha fatto registrare un buon successo e parecchi consensi tanto che quest’anno è cresciuto il numero nella partecipazione sia degli atleti che delle squadre. Gli organizzatori si augurano che anche quest’anno il successo possa essere straordinario anche per il coinvolgimento delle famiglie dei ragazzi in questa iniziativa sportiva.