William Shakespeare

996

Nulla è buono o malvagio in sé, è il pensiero che lo rende tale