Gianfranco Termine, violenza sessuale: rigettata l’istanza, rimane in carcere

1524

È stata confermata anche al seconda ordinanza di custodia cautelare, per violenza sessuale (leggi l’articolo), a carico di Gianfranco Termine, il 23enne riberese in carcere dallo scorso gennaio (sferrò una ventina di coltellate all’ex fidanzata, all’interno del cimitero comunale di Ribera).

I giudici del Tribunale del Riesame di Palermo hanno rigettato l’istanza di annullamento della misura che era stata avanzata dal suo difensore, l’avvocato Serafino Mazzotta.