Il presidente del Consiglio, Tortorici: “Occorre fare chiarezza politica”

1820

“Egregio Sig. Sindaco, in data 9 aprile 2013 con protocollo n.5256 è pervenuta, a questo Ufficio di Presidenza, una lettera a firma del consigliere Nicola Inglese, nella quale il consigliere lamenta la poca partecipazione alle attività consiliari da parte dei componenti il consiglio comunale e più in generale una scarsa considerazione nei confronti delle problematiche della propria cittadina. E’ mio auspicio che episodi del genere non debbano più a verificarsi”. Inizia così la lettera che il presidente del Consiglio comunale di Ribera, Giuseppe Tortorici, ha inviato questa mattina al sindaco Carmelo Pace.

La missiva si riferisce alla situazione riguardante l’abbandono dell’aula, durante i consigli comunali, da parte di alcuni consiglieri comunali, sollevata l’altro ieri dal consigliere Nicola Inglese (leggi l’articolo).

“A mio avviso – aggiunge il Presidente del Consiglio – queste assenze dei consiglieri, alcuni dei quali da diverse convocazioni, provocano una caduta di immagine dello stesso consiglio. Il Consiglio Comunale, che è chiamato a rappresentare le istanze e le esigenze dei cittadini di Ribera, ha comunque l’assoluto dovere di dare l’esempio di onorabilità, integrità e decoro. Questo stato di cose pone, a mio avviso, un serio problema politico. Una questione politica interna alla maggioranza coinvolgerebbe anche altri consiglieri, la cui collocazione all’interno dei partiti è assai nebulosa. Fare chiarezza politica a questo punto dovrebbe essere una scelta obbligata”.

“La  gravità della situazione in cui si sta avvitando la città – aggiunge ancora – ha bisogno di azioni politiche forti, non di un inerte galleggiamento. Confido in una risposta puntuale alla problematica in atto. Il nostro ruolo, in virtù degli ideali democratici e liberali che rappresentiamo, richiede un più alto senso delle Istituzioni. Dopo quanto accaduto, in occasione degli ultimi consigli comunali, ritengo sia giusto che questa delicata situazione venutasi a creare venga discussa adeguatamente”.

“Ritengo altresì  opportuno – conclude il presidente Tortorici – che il Sindaco apra le porte ad una verifica politica in seno alla maggioranza. Da parte mia, spero si possa avviare un confronto a 360 gradi che consenta, di addivenire a nuove linee in grado di rilanciare l’azione politica in seno al Consiglio Comunale che ho l’onore di presiedere”.